QUANDO - DOVE - COME
quando, dove e come si vota alle elezioni per il rinnovo del consiglio regionale

QUANDO SI VOTA

Domenica 25 maggio 2014, dalle ore 7.00 alle ore 23.00, si svolgeranno le operazioni di voto per le elezioni del presidente e dei consiglio regionale dell’Abruzzo.

Lo scrutinio dei voti per il Parlamento europeo inizierà a partire dalle ore 14.00 di lunedì 26 maggio.

DOVE SI VOTA

Il territorio comunale e di conseguenza il corpo elettorale sono stati suddivisi in 6 sezioni. Tutte le sezioni sono dislocate al piano terra della Scuola Elementare Statale Don Bosco con ingresso su Via Cavour. L'ingresso per i disabili è situato in Via Tommaseo.

COME SI VOTA

Le elezioni regionali in Abruzzo sono disciplinate con legge regionale.
Ogni elettore può esprimere un voto a favore di un candidato alla carica di Presidente della Giunta regionale ed un voto a favore di una lista provinciale; inoltre può esprimere un voto di preferenza per un candidato consigliere della lista provinciale votata. La votazione per l’elezione del Consiglio regionale e del Presidente della Giunta regionale avviene su un’unica scheda. La scheda reca, entro un apposito rettangolo, il contrassegno di ciascuna lista provinciale affiancato, sulla medesima linea, da una riga riservata all’eventuale indicazione di preferenza. Alla destra di tale rettangolo è indicato il nome e cognome del candidato Presidente della Giunta collegato.

L’elettore, con la matita copiativa, potrà esprimere il proprio voto:

-    tracciando un segno di voto per una delle liste provinciali nel relativo rettangolo o esprimendo un voto di preferenza: in tal caso scriverà il cognome, ovvero il nome e cognome di uno dei candidati compresi nella lista stessa. Il voto espresso per una delle liste provinciali è contestualmente attribuito al candidato Presidente collegato alla lista provinciale e alla coalizione di cui la lista stessa fa parte;
-    tracciando un segno di voto solo sul nominativo del candidato Presidente: il voto è attribuito al solo candidato Presidente.

E’ importante evidenziare che:
-      se  il  segno di  voto è  espresso  per  più  liste  collegate allo stesso candidato Presidente il voto è attribuito al solo candidato Presidente;
 
-    non è ammesso il voto disgiunto: il voto espresso per un candidato Presidente  e   per   una  lista  provinciale  diversa  da  quelle  a  lui collegate è nullo;

-   il voto espresso per più liste collegate a candidati Presidente diversi è nullo.

 

Non vi sono sottopagine
Sei in: - QUANDO - DOVE - COME
 
 
 
 




Team sviluppatori | Grafica |